Negri senza memoria

NEGRI SENZA MEMORIA
bugie bianche capitolo secondo
uno spettacolo di alessandro berti
una produzione casavuota
cura gaia raffiotta
con la collaborazione di sciaranuova festival

Qualche anno fa, un rapper nero newyorkese disse che “Italians are niggaz with short memory”, gli  taliani sono dei negri dalla memoria corta. Si riferiva al difficile cammino di integrazione dei nostri  migrati nella società americana e alla rimozione di queste difficoltà, una volta ‘sbiancati’.Alessandro Berti continua la sua indagine sulle zona d’ombra di una storia lunga e complessa, spesso ridotta a semplice (e immaginaria) questione razziale: il rapporto tra bianchi e neri nelle società occidentali. Perché la realtà storica, spigolosa e piena di sfaccettature, si ammanta poi di ‘bugie bianche’ che finiscono per diventare la versione ufficiale dei fatti?

Se il primo capitolo del progetto, BLACK DICK, si sofferma sulle suggestioni interrazziali legate al corpo del maschio nero visto con gli occhi del maschio bianco, NEGRI SENZA MEMORIA si concentra sulla storia degli immigrati italiani in America e sui modi in cui vennero prima classificati e disprezzati, poi sedotti e inglobati nella società bianca.
Lo spettacolo, tra musica, storia e cronaca, racconta le forme varie, oblique, sorprendenti del rapporto tra italiani e afroamericani.

Debutto nazionale 13-15 febbraio 2020, Teatro Laura Betti, Casalecchio di Reno (BO)
www.teatrocasalecchio.it/negri-senza-memoria/